Informativa
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per scopi statistici in forma anonima.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca QUI.
Clicca sul bottone PROSEGUI per acconsentire all’uso dei cookie e continuare con la navigazione del sito.

?>

Glossario

Iatrogeno: Provocato dal medico o dall'odontoiatra.

Idrocolloide: varietà di materiali per impronte. Soluzione colloidale viscosa che si trasforma in un gel rigido e insolubile. Può essere reversibile ed irreversibile.

Igienista dentale (Dental hygienist): persona educata in una scuola speciale per l'apprendimento della profilassi dentaria e successivo esercizio professionale che comprende la profilassi e la prevenzione delle malattie dei denti con metodi e tecniche adeguate. Abilitato, in particolare alla pulizia dentale, o ablazione del tartaro, ed all'insegnamento dell'igiene orale.

Igroma: rigonfiamento causato da presenza ddi liquido (tasca infiammata, sacco, cisti).

Imbalance: non equilibrato.

Imbrication line: scanalatura che delimita sulla superficie dello smalto i confini delle linee di Retzius.

Immunità: resistenza naturale o acquisita ad una malattia specifica.

Impianto dentario: trasferimento di un dente sano dalla sua sede nell'alveolo di un dente estratto.

-impianto osteointegrato: carico dopo l'integrazione.

-impiento endoosseo: citi, aghi lame (tecnica in disuso superata da osteointegrato).

-impianto sottoperiosteo o infraosseo.

Incappucciamento (della polpa):diretto: intervento che mira a proteggere la polpa dentaria messa a nudo accidentalmente o per cause patologiche, applicando sostanze non irritanti e capaci di richiamare una rigenerazione della dentina. Indiretto: applicazione sullo strato di dentina rammollita e in prossimità della polpa dentaria di una sostanza che stimola e favorisce la dentinogenesi.

Infezione fovale: vedi malattia.

Infragnazia: sinonimo di Morsus Apertus e Open Bite. Sta ad indicare il mancato combaciamento in senso verticale delle due arcate dentarie.

Infraocclusione: dicesi quando le facce occlusali sono situate al di sotto del piano occlusale. Occorre allorquando vi è una agenesia di un premolare (permanente). Non spinto da sotto verso l'antagonista, il molare da latte, rimane più basso del piano occlusale.

Ingranaggio dentario: modo di venire a contatto dei denti, specificamente il gioco intercuspidale ad arcate chiuse.

Inlay o Intarsio: otturazione fusa in oro o porcellana o in resina che viene cementata in una cavità preparata nel dente. L'intarsio è indicato soprattutto nelle classi prima, seconda e quinta di Black nei premolari e molari.

Intercuspidazione: quando le cuspidi della faccia occlusale dei denti del mascellare si inseriscono nelle fossette corrispondenti dei denti della mandibola e viceversa, in combaciamento.

Intrastiziale: che trovasi all'interno di cellule.

Ionoforesi: trattamento terapeutico che fa penetrare gli ioni in profondità con il mezzo elettrico.

Iperemia: eccesso di sangue che causa una congestione localizzata.

Iperplasia: eccessivo sviluppo di un organo o tessuto dovuto a crescita cellulare esagerata.

Iperestesia dentinale: spiccata sensibilità al contatto di sostanze fredde, dolci, acide che i denti di certi soggetti presentano, e che predilige determinate zone di dente (colletto).

Ipodontia: insufficiente sviluppo di un dente.

Ipoplasia: insufficiente sviluppo di un organo o di un dente.

Isodonto: dente dalla stessa forma e dimensione.

isteresi: fenomeno fisico per il quale un materiale come p.e. un idrocolloide reversibile passada uno stato sol a uno gel e viceversa a una temperatura determinata.

Iter dentis : spazio attraverso cui passa il dente permanente lungo il tragitto di eruzione.